Thomas Niedermayr, vitigni Piwi ad Italia nel Bicchiere Day.

Ho conosciuto l’azienda altoatesina ad “Italia nel Bicchiere Day” evento itinerante che ha toccato la città di Offida (AP) domenica 18 giugno 2017.

La tenuta Thomas Niedermayr, già conosciuta come Maso Gandberg, produce vini biologici certificati da oltre 20 anni.

Dal 1991 l’azienda è socia di Bioland, consorzio che riunisce i coltivatori biologici del Sudtirolo impegnati nella salvaguardia dell’ambiente, delle materie prime e delle risorse energetiche.

Immersa nello splendido paesaggio del bosco misto delle “Buche di Ghiaccio”, la tenuta Thomas Niedermayr coltiva una superficie di 3,3 ettari, che va dalla base del maso Gandberg fino a un’altitudine di 520 metri sul livello del mare.

A valle si trovano gli alberi di mele (varietà Topaz e Pinova), mentre il vigneto si estende per 2 ettari sul promontorio a sud-est ai margini del territorio del Pinot Bianco di Appiano.

Proprio il Pinot Bianco trova in questo suolo spesso e leggermente basico le condizioni ideali per una produzione d’eccellenza.

Accanto a quest’uva tradizionale della zona, intorno alla metà degli anni ’90 l’azienda introdusse alcune varietà resistenti alle malattie fungine (oidio, peronospora) che sono definite Piwi.

Dopo le prime microvinificazioni sperimentali, decise di puntare sulla tipologia.

Oggi il 95% del vigneto è costituito da vitigni Piwi.

Si tratta di incroci tra varietà europee (Vitis vinifera) e specie americane, sviluppati direttamente in vigneto attraverso la collaborazione con l’Università di Friburgo, che non richiedono i consueti trattamenti fitosanitari.

La tenuta Thomas Niedermayr coltiva varietà Piwi sia a bacca bianca che a bacca rossa: Bronner, Solaris, Muscaris, Souvignier Gris, Fr. 50/64, Prior, Cabernet Cantor e Cabernet Cortis.

La tenuta è curata dai Niedermayr da generazioni ed è oggi gestita dal giovane Thomas, poco più che trentenne, deciso a continuare l’attività di famiglia nella produzione di vini naturali, coltivando la terra per sfruttarne le energie e trasferirle ai vini.

Per questo motivo nei vigneti si possono trovare sia erba alta che piante in fiore o animali vari, che vivono in perfetta armonia, creando un piccolo ecosistema equilibrato.

In questo ambiente l’azienda produce i “vini del futuro” o “super bio”, prevalentemente ottenuti da “varietà resistenti”, frutto cioè di un’agricoltura libera da sostanze chimiche e destinata a diventare sempre più diffusa perché rispettosa dell’ambiente e capace di dare vita a prodotti di grande qualità.

L’impostazione produttiva presta quindi attenzione all’ecocompatibilità ambientale, nonchè alla naturalità dell’espressione varietale.

In cantina sono banditi tutti i prodotti enologici tradizionalmente utilizzati per trasformare l’uva in vino. Fermentazione spontanea con lieviti indigeni, sosta sur lies fino all’imbottigliamento, non utilizzo di chiarifiche e filtrazioni, bassi dosaggi di solforosa, accomunano l’intera produzione.

In questo modo i vini sono ogni anno leggermente diversi – spiega Thomas – perché raccontano quelle che sono state le esperienze e i cambiamenti che le uve hanno sperimentato in vigna. L’uso di prodotti enologici in cantina rischierebbe di farci dimenticare che cos’è e cosa può dare realmente l’uva che abbiamo nei nostri vigneti, dando vita a vini sempre uguali a prescindere dall’andamento delle stagioni”.

Le degustazioni fatte in occasione di Italia nel Bicchiere Day ad Offida, mi hanno permesso di tracciare quello che potrei definire “lo stile aziendale” inteso a valorizzare il bagaglio cromosomico delle uve in modo completo.

Le fermentazioni paiono integralmente svolte, il frutto ricco e maturo trova nella carica acidica l’adeguato contrappunto, intrigante è il corredo aromatico.

Ne risultano vini ben bilanciati, dotati di finezza, di spiccata personalità, destinati a nicchie di mercato e agli enoappassionati.

Tappo Stelvin su tutta la gamma.

Info e note degustazione di 4 vini:

http://vinidiconfine.blogspot.it/2017/06/thomas-niedermayr-vitigni-piwi-ad.html

Mitterberg Igt Bronner ’15

Mitterberg Igt Sonnrain ’15

Vino da Tavola ’14 Abendrot

Mitterberg Igt Weissburgunder ’13

0 Comments

Leave a reply

©2018 ITALIANSOMMELIER.EU created by MENUDIGITALI and JKSTUDIO

Cookie Policy | Termini e Condizioni

or

Log in with your credentials

Forgot your details?