Vino degustazioni di Pasqua mi offrono lo spunto per mettere a confronto e differenziare le modalità d’approccio al vino vintage (aged wine) e al vino d’annata (young wine).

Il vino d’annata (young wine) parla una lingua facile, fatta di profumi freschi, sapori croccanti, immediatamente comprensibile.
Viceversa il vino vintage (aged wine) o vino d’antàn, inverte il trend: è austero, scostante, va interpretato.
Richiede cioè a noi di trovare l’alfabeto decifratore delle vicende sue.
Questa breve ma doverosa premessa, mi viene sollecitata dalla constatazione di un paradosso e cioè che i vini invecchiati e di maggior pregio trovano difficoltà nell’incontrare il gusto dell’utente medio.
Ciò in parte è dovuto al quadro organolettico più complesso e impegnativo del vino vintage (aged wine), ma a mio parere anche a fattori soggettivi, posto che l’utente, per così dire medio, approccia con modalità identiche, vini di età diverse, giovani, maturi, vintage (aged), altresì modificati nei caratteri dal normale processo evolutivo.

Note di degustazione di quattro vini: Conero Riserva, Marche Sangiovese, Chianti Classico, Marche Incrocio Bruni 54.

https://vinidiconfine.blogspot.it/2017/04/vini-di-pasqua-degustazioni.html

 

0 Comments

Leave a reply

©2017 - 2021 ItalianSommelier.eu

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?